COLORARE I CAPELLI CON LE PIANTE

COLORARE I CAPELLI CON LE PIANTE

Molti pensano che l’unico modo per colorare i capelli con le piante sia utilizzare l’henné.
In realtà la lawsonia è solo una delle piante tintorie, di sicuro la più utilizzata perché è l’unica ad avere il potere di coprire al 100% i capelli bianchi.

Se, però, l’henné rosso fosse l’unica pianta utilizzata per tingere i capelli sarebbe davvero molto limitante e non potremmo ottenere risultati come questi che vi mostriamo oggi.

Qual è allora il segreto di queste due chiome tanto diverse quanto distanti dal rosso?

È la capacità di miscelare oltre 60 piante tintorie fra loro o di stratificarle con molteplici applicazioni fino ad ottenere il colore desiderato.

È possibile ottenere i biondi con le piante tintorie? Certamente si, ed è possibile ottenerli di diverse tonalità, dalla più mielata alla più ramata.

Allo stesso modo è possibile ottenere castani caldi o freddi.

Tingere i capelli con le piante tintorie diventa quasi un rituale antico, magico, che porta con sé un forte senso di benessere.

Non solo perché le piante sono al 100% pure e naturali, ma anche perché oltre a non essere nocive per la propria salute, non inquinano l’ambiente.

Effettuare un trattamento di colorazione con le piante tintorie diventa un processo, anche lungo, nel quale non solo ci si colora i capelli ma ci si prende cura di sé e del proprio benessere psicofisico.

Il lavoro, infatti, prevede dei tempi più lunghi di una semplice colorazione

CHIAMA ORA

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: